venerdì 14 giugno 2013

Secondo riassunto

Sabato 8 giugno ho partecipato a Arte e Ingegno nelle antiche dimore mantovane, evento curato da Ornella Modè e Vere Terre: una doppia occasione per mettere in luce artigianato scelto e il chiostro dell' ex convento S. Lucia ora della Fondazione Luigi e Eleonora Gonzaga.

Arte e Ingegno - Chiostro dell'ex convento S. Lucia, Mantova

L'ex convento costruito al termine del 1300, fu usato come orfanotrofio maschile dalla fine del 1700 al 1968; un luogo di accoglienza per bambini, considerato all'avanguardia, perchè le suore Clarisse che lo abitavano, avevano il proposito di insegnare un mestiere ai loro ospiti, per permettergli di essere indipendenti una volta adulti.


Arte e Ingegno - Chiostro dell'ex convento S. Lucia, Mantova

Tutta la struttura purtroppo richiede un importante opera di restauro; è veramente triste vedere quanti monumenti e opere disastrate ci siano nel nostro paese. Questo purtroppo è solo uno dei tanti esempi: pensate che cosa verrebbe fuori riuscendo a riqualificare questa e le altre innumerevoli aree nelle stesse condizioni.

L'evento è stato ricco e curato: durante l'arco della giornata c'è stato un piccolo rinfresco, una serie di laboratori (ai quali hanno preso parte anche i miei figli, divertendosi molto)


Mina e Elia - Arte e ingegno nelle antiche dimore mantovane, laboratorio di decoupage

musica live

Arte e ingegno nelle antiche dimore mantovane, pomeriggio in musica

e una serie di espositori ben selezionati per la mostra mercato.

Ve ne presento qualcuno tra quelli che si sono presentati con creazioni di riciclo (ma mi sono letteralmente innamorata anche di creazioni non recycle!).

Inizio da anna di Questo l'ho fatto io

Questo l'ho fatto io, i contorni dello scarto

che ad ogni oggetto lega una storia e un paese differenti.

Ora Antonella. Guardate cosa riesce a fare con le sue mani magiche


Antonella Guerra - borse in carta intrecciata 

infinita pazienza e le pagine dei quotidiani! Non credevo ai miei occhi: quella che inizialmente mi pareva paglia, erano invece rotolini di carta, intrecciati con una cura certosina.


Antonella Guerra - borse in carta intrecciata 

Assolutamente bravissima!

E non è da meno Anna Klatowski 


La Klat  -  eco gioielleria

che realizza bijoux riciclando le componenti dei computer. In bilico tra linee minimal chic, baby (avete mai visto degli omini di panpepato fatti con resti di schede madre?) e decisamente rock.
Marty, che conosce bene bene i miei gusti, ha pensato bene (benissimo) di regalarmi questo paio di orecchini  rossi dalla linea essenziale e indossabili su un'infinità di cose.

Orecchini La Klat



Ho avuto modo di conoscere delle bellissime persone, ottimi creativi, ma sopratutto creative: sono veramente tante le donne (aggiungo di ogni età) che cercano di costruirsi delle possibilità di sbocco nella vita. E' commovente la passione, la cura per i dettagli, l'energia, l'umiltà e impegno che c'è in ognuna; a tutte queste meravigliose persone va il mio abbraccio e un arrivederci!